L'asilo nido


Perché frequentare l’asilo nido?

L'asilo nido deve essere prevalentemente un ambiente nel quale i piccoli possono sviluppare le proprie capacità di stare con gli altri, di capire, di pensare, di parlare e di giocare e non è soltanto il luogo in cui i bambini sono custoditi, nutriti e puliti.
Se il vostro bambino frequenta un asilo nido, considerate che il superamento di alcune difficoltà che potrebbe avere all'inizio, è in gran parte affidato ai genitori e alle educatrici del nido.
È importante infatti cercare di mantenere un senso di continuità tra asilo e casa. La cosa non è facile perché i bambini di questa età vivono sostanzialmente nel presente più immediato, qui e ora, per cui tornati a casa, l'asilo praticamente scompare dalla loro memoria.
Non preoccuparsi se il bambino piange quando lo lasciate all'asilo, perché è normale che succeda, col tempo vedendo i genitori sereni, anche il bambino si tranquillizzerà. Sono le prime prove tecniche di "distacco" dai genitori. Un modo per cercare di creare il senso di continuità tra asilo e casa è quello di parlare a casa con il bambino di quello che ha visto, sentito, fatto all'asilo.


Perché il bambino si ammala spesso?

Molti studi dimostrano che i bambini che frequentano l’asilo nido si ammalano di raffreddore, otiti e gastroenteriti virali (diarrea, vomito e febbre) assai frequentemente, a volte anche ogni settimana.
D’altra parte negli ultimi anni alcuni studi hanno anche dimostrato che i bambini che frequentano l’asilo nido si ammaleranno di meno quando poi andranno alla scuola dell’infanzia e alla scuola elementare.
Quali sono i motivi principali per cui ciò accade? Un motivo è che i bambini, che frequentano l’asilo nido, dove ci sono tanti altri bambini, vengono a contatto con molti tipi di virus: questo fenomeno consente al sistema immunitario di fortificarsi ed essere meglio capace di “difendere” il bimbo.
Un secondo motivo è che i primi anni di vita sembrano essere un periodo di maggiore sensibilità: studi scientifici hanno dimostrato che andare all’asilo nido prima dei 2 anni e mezzo protegge da future infezioni, mentre andare più tardi, dopo i 2 anni e mezzo, sembra non dare questo beneficio.


Cosa potete fare per evitare che il vostro bambino, andando all’asilo nido, si ammali frequentemente? Ecco cinque consigli importanti da seguire:

  1. Rispettate il calendario delle vaccinazioni raccomandate;
  2. Nella scelta dell’asilo nido assicuratevi che ci sia la possibilità di trascorrere del tempo all’aperto e che il personale sia consapevole dell’importanza di lavarsi le mani;
  3. Non utilizzate farmaci inutili: l’attesa è spesso la medicina migliore e quella meno dannosa;
  4. Consultate il vostro pediatra se avete bisogno di aiuto!